Moto DC

dcNel 1923 Vittorio Conti e l’amico di sempre Tullio De Stefani, aprono una officina a Tolentino (Macerata), nella zona delle conce e, con la collaborazione di un operaio, assemblano una bicicletta a motore utilizzando un vecchio motore Faini, opportunamente modificato. Il motore, recuperato in un magazzino, è un monocilindrico a due tempi di 125 cc, alesaggio (mm 53) e corsa (mm 56), magnete Eisemann, carburatore Longuemare, cambio a due velocità, freno posteriore a cerchietto, trasmissione a catena, ruote 26″ x 2″. Con questa bicicletta a motore, il 20 luglio del 1924 Vittorio Conti si allinea alla partenza del Circuito della Stazione a Tolentino, prima delle innumerevoli gare a cui parteciperà sino al 1932. Grazie ai numerosi successi Conti viene contattato dalla ditta Fratelli Faini di Lecco e diviene concessionario della stessa per le Marche e l’Abruzzo. Nel 1926 i due amici ritengono sia giunto il momento di concretizzare un antico progetto; nasce così la Fabbrica Italiana Ciclomotri D & C, dalle iniziali dei loro cognomi e vengono presentate la bicicletta a motore MD 3 (prezzo 4.000 lire) e la motoleggera Touring sidecar (prezzo 6.000 lire), E’ lo stesso Vittorio Conti a dar lustro alla sua Casa partecipando con successo alle competizioni. Le caratteristiche tecniche dei due modelli sono praticamente identiche: motore Della Ferrera a due tempi di 125 cc, a cilindro sdoppiato, alesaggio (mm 36) e corsa (mm 60), potenza massima 3 HP, testa riportata in alluminio, pistone in acciaio, biella e volani montati su cuscinetti a rulli, magnete Bosch blindato, carburatore Gurtner, forcella tipo Druid, cambio in blocco a due velocità con rapporti sempre in presa, lubrificazione a miscela al 10-12%, freno a tamburo sulla ruota posteriore, trasmissione a catena e ruote 26″ x 2″. Nel 1927 la Casa tolentinate affianca a questi due modelli tre nuove motoleggere: Baby, Balloon e KSS. ll tipo Baby per signore ed ecclesiastici, con telaio inclinato, motore Della Ferrera a due tempi di 125 cc, a cilindro sdoppiato, alesaggio (mm 36) e corsa (mm 60), potenza massima 3 HP, magnete Bosch blindato, carburatore Gurtner, forcella tipo Druid, cambio in blocco a due velocità con rapporti sempre in presa, lubrificazione a miscela al 10-12%, freno a cerchietto sulla ruota posteriore, trasmissione a catena, ruote 26″ x 2″ o, a richiesta, 25″ x 3″ e prezzo 4.100 lire. Il tipo Balloon, con lo stesso motore e caratteristiche tecniche simili, forcella tipo Druid con ammortizzatori incorporati, ruote 25″ x 3″ e prezzo 4.350 lire. Il tipo KSS super-sport, sempre con il collaudato motore Della Ferrera a due tempi di 125 cc ma a doppio scarico, alesaggio (mm 36) e corsa (mm 60), forcella tipo Druid con ammortizzatori incorporati, magnete Bosch blindato, carburatore Gurtner doppio corpo, cambio in blocco a due velocità con rapporti sempre in presa, lubrificazione a miscela al 10-12%, freno a tamburo su entrambe le ruote, trasmissione a catena, ruote 25″ x 3″ e prezzo 4.900 lire. Alla fine del 1928 Vittorio Conti rileva la partecipazione di Tullio De Stefani e prosegue la produzione degli stessi modelli con il logo Conti. Home – Gadget – Cataloghi – Mostre – Foto album – Link – Contatti