• 16 giugno 2024 Caprese Michelangelo Tagliata fiorentina (MOTO MODERNA) - 30 giugno 2024 “V Circuito delle Candele” (moto storica)

Moto Conti

Moto Conti

modello baby (1929)

Alla fine del 1928 Vittorio Conti che aveva fondato, assieme all’amico di sempre Tullio De Stefani, nel 1926 la Fabbrica Italiana Ciclomotori D & C, rileva la partecipazione del socio e prosegue la produzione degli stessi modelli D & C con il logo Conti. Naturalmente Vittorio continua a tener alto il nome della sua Marca e dello sport motoristico tolentinate, conquistando medaglie e trofei con i suoi brillanti piazzamenti. Nel 1929, con i prezzi leggermente ribassati e migliorie di dettaglio, la Casa tolentinate ha in catalogo ben sei modelli. La bicicletta a motore MD 3 con motore Della Ferrera a due tempi di 125 cc, a cilindro sdoppiato, alesaggio (mm 36) e corsa (mm 60), potenza massima 3 HP, testa riportata in alluminio, pistone in acciaio, biella e volani montati su cuscinetti a rulli, magnete Bosch blindato, carburatore Gurtner, forcella tipo Druid, cambio in blocco a due velocità con rapporti sempre in presa, lubrificazione a miscela al 10-12%, freno a cerchietto sulla ruota posteriore, trasmissione a catena, gomme 26″ x 2″ e prezzo 3.600 lire. La motoleggera Baby per signore ed ecclesiastici, motore Della Ferrera a due tempi di 125 cc e caratteristiche tecniche simili alla MD 3, gomme 26″ x 2″ o, a richiesta, 25″ x 3″, prezzo 3.650 lire. La motoleggera Balloon con motore Della Ferrera a due tempi di 125 cc, a cilindro sdoppiato, alesaggio (mm 36) e corsa (mm 60), potenza massima 3 HP, magnete Bosch blindato, carburatore Gurtner, forcella tipo Druid con ammortizzatori incorporati, cambio in blocco a due velocità con rapporti sempre in presa, lubrificazione a miscela al 10-12%, freno a cerchietto sulla ruota posteriore, trasmissione a catena, gomme 25″ x 3″ balloon, prezzo 3.850 lire. La motoleggera Touring sidecar, con il carrozziono a destra, motore e caratteristiche tecniche identiche alla Balloon, prezzo 5.550 lire. La motoleggera KSS super-sport, sempre con il collaudato motore Della Ferrera a due tempi di 125 cc ma a doppio scarico, magnete Bosch blindato, carburatore Gurtner doppio corpo, cambio in blocco a due velocità con rapporti sempre in presa, lubrificazione a miscela al 10%, forcella tipo Druid con ammortizzatori incorporati, freni ad espansione su entrambe le ruote, trasmissione a catena, gomme 25″ x 3″, velocità oltre 105 km/h , prezzo 4.400 lire. Infine la nuova motoleggera 175 Sport con motore Jap a quattro tempi, monocilindrico di 175 cc a valvole laterali, alesaggio (mm 60) e corsa (mm 62), pistone d’alluminio, volano esterno d’acciaio stampato, albero motore e biella montati su cuscinetti a rulli e a rulli, lubrificazione a pompa meccanica Best & Lloyd, magnete M. L. ad alta tensione, carburatore Binks a due leve, cambio Albion a tre velocità train balladeur, forcella tipo Druid con ammortizzatori incorporati, freno a cerchietto sulla ruota posteriore, trasmissione a catena, gomme 25″ x 3″, prezzo 4.200 lire. Gli stessi modelli vengono prodotti nel 1930 con migliorie, come i freni ad espansione su entrambe le ruote su tutti i tipi. Nel 1931 viene presentata la motoleggera Saetta Azzurra, in due versioni: Turismo ed Extra Lusso con motore Della Ferrera a quattro tempi di 175 cc a valvole in testa, alesaggio (mm 58) e corsa (mm 66), accensione a magnete Bosch (nella versione turismo) ed a spinterogeno Bosch (nella versione lusso), carburatore Gurtner automatico, forcella tipo Druid con molla centrale, cambio in blocco a tre velocità, freni ad espansione su entrambe le ruote, trasmissione a catena, gomme 25″ x 3″ e velocità oltre 90 km/h . La Saetta Azzurra è il canto del cigno della Casa, infatti poco dopo la Conti, la “macchina che parte al solo toccarla”, scompare dal mercato.

I commenti sono chiusi.